Il più pulito ha la rogna

Qui non se n’esce più. Se il ciclismo ha le sue gatte da pelare con il doping, il calcio inciampa un’altra volta nelle scommesse. Tanti soldi in gioco e la tentazione è forte. Certo, quello che sta accadendo in queste ore non lascia ben sperare tra gli appassionati del pallone. Stiamo assistendo ad un effetto domino che rischia via via di coinvolgere moltissime squadre in un groviglio di vittime e carnefici in cui è obiettivamente difficile distinguere gli uni dagli altri.

Non ci sono squadre che hanno comprato partite per migliorare la propria classifica, ma giocatori che si sono accordati tra loro per falsare i risultati anche sfavorendo la propria squadra. Anche somministrando calmanti ai loro compagni di squadra per farli giocare male. Pensate con che spirito ci si ritrova ora in quegli spogliatoi. Gente che, al di là del rapporto professionale, dovrebbe aver conquistato un rapporto di amicizia che dovrebbe essere fondamentale per giocare al meglio, in armonia.

Appena ho sentito di questa faccenda mi sono venuti in mente quelli che mi chiedono del doping nel ciclismo, sport che in Italia tende all’autolesionismo pur di mettere da parte gli atleti che giocano sporco.

«Preferisco il calcio – mi dice qualcuno – perché lì sono più puliti, il doping non c’è».

Chiaro, l’affermazione nasce semplicemente leggendo i giornali. Quanti casi di doping sono venuti fuori nel calcio in questi anni? E quanti nel ciclismo?
Certo un giudizio di questo tipo appare quanto meno superficiale. Chi si intende di calcio sa delle differenze atletiche evidenziate da un po’ di tempo e forse qualche sospetto conviene farselo venire. E di faccende poco limpide ce ne sono pure lì. Ora, poi, con queste ultime novità che sembrano spiegare alcuni risultati che sembravano incredibili anche al di là della considerazione sulla palla rotonda.

Insomma, non venitemi più a dire “che però il calcio”. Non è una difesa del ciclismo la mia, non è certo guardando ai mali altrui che si risolvono i propri. Ma forse prima di spendere soldi a favore di pseudo alteti viziati conviene pensarci un po’. Magari metterli da parte quei soldi e comprarsi una bicicletta. Lì non c’è truffa che tenga. E il piacere è tutto nostro.

Commenti da Facebook

Permanent link to this article: https://www.guidorubino.com/sito/il-piu-pulito-ha-la-rogna/

Lascia un commento

Your email address will not be published.

* Checkbox GDPR is required

*

I agree

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.