La mela bacata (disservizio Apple)

Disservizio è una parola con cui non vorremmo mai scontrarci. A me è capitato oggi quando, all’accensione, il computer mi ha accolto con un trionfo di righe multicolori sullo schermo. Rapido consulto con l’assistenza, pausa pranzo da loro e una sentenza: la scheda madre è andata.

Ora non sarebbe un disastro se:
Il computer non fosse un portatile
Il computer non fosse un Apple
Il computer non avesse più di un anno
Apple non fosse un po’… come dire… vabbe’ l’avete capito.

Sui portatili i pezzi costano di più: ma qui per cambiare la scheda ci vogliono quasi 800 euro, tutto compreso.
Apple riconosce la garanzia di un solo anno dall’acquisto. E qui a maggio scadono i due anni.
Apple riconosce un anno di garanzia e un secondo anno è a carico del rivenditore.
Il rivenditore non riconosce garanzia insiema ad Apple se il computer non ha mai avuto difetti. Se fosse già stato in assistenza nel primo anno la garanzia sarebbe riconosciuta.

Una normativa europea dice che la garanzia è di due anni… e senza troppi palleggiamenti. Ovviamente il mio buon avvocato ha già carta e penna in mano.

Apple si fa pagare cari i computer ma, di fatto, non offre un’assistenza all’altezza del suo nome. Su un computer pagato 1.700 euro non mi posso aspettare una durata inferiore ai due anni. Se devo buttarlo entro due anni tanto vale che mi faccia un pc qualsiasi a 700 euro e me lo ricompri ogni due anni… Oltre ad avere un computer sempre nuovo avrei pure più soldi in tasca (e due anni di garanzia senza troppe storie).
Ad Apple, evidentemente, non interessa fidelizzare i clienti.
Stavo per comprare un iMac per casa e sono convinto di prendere un pc ormai. Almeno lì dentro le mani so mettercele anche io.
Se si rompe la scheda madre di un pc fisso si cambia con poco. Le schede madri di un fisso Mac costano un botto lo stesso.
Hanno perso una vendita.
Il mio prossimo portatile che marca sarà?
Hanno perso due vendite….

E i miei colleghi del giornale, tutti Mac dipendenti, sono lì a tremare dopo l’anno di buon funzionamento dei loro computer personali. Anche loro mica li hanno pagati con i soldi che scadono… e non pochi naturalmente.

Insomma… per ora questo disservizio si rifletterà anche sul sito su cui potrò lavorare con meno intensità di sempre.
Mi scuso per questo con tutti e mi auguro di ritornare presto al 100 per cento.
Nel frattempo se qualcuno dovesse trovarsi una scheda madre di un Powerbook G4 12″ 1.500 per le mani… batta un colpo.

A presto
Guido

Permalink link a questo articolo: https://www.guidorubino.com/sito/la-mela-bacata-disservizio-apple/

6 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Daniele Merosini il 2 Febbraio 2007 alle 20:58
    • Rispondi

    Sono un analista programmatore e conosco il disagio di una macchina che ti lascia a piedi, e sempre nel momento in cui ne hai più bisogno. Solidarietà per il tuo danno informatico e … prova a valutare i DELL.
    Ciao,

    Daniele

    • GuidoRubino il 3 Febbraio 2007 alle 12:50
    • Rispondi

    In realtà ne hai sempre bisogno… per quello non è mai il momento giusto 😛
    Intanto ho comprato un computer nuovo. Un Hp con su Windows Vista. Ora ho il mio bel daffare per riorganizzare tutto e devo dire che Vista non è male… ma qualche difficoltà in più rispetto al buon vecchio Xp c’è…
    Piano piano…

    • Mauro Santoro il 3 Febbraio 2007 alle 15:26
    • Rispondi

    caspita guido,
    eri già un vate ma adesso che ho scoperto che digitavi le risposte da una fantastica tastiera con la mela…. lo sei ancora di più!
    fai con calma, noi ti aspettiamo.

    Un affezionato

    PS Ormai la apple fa + di metà fatturato con l’Ipod, e anche quello non funziona tanto bene……

    • Alberto il 6 Febbraio 2007 alle 01:50
    • Rispondi

    Ciao Guido, in bocca al lupo per il portatile.

    P.S.: ma te l’hanno controllato per dirti che è la mamma?
    A leggere quello che scrivi sembrerebbe più il video, non è che ha preso una botta e si è allentato il dissipatore del chip video?
    A me succede così ( righe e quadratini sin dal post ) sul fisso, quindi apro, smonto la scheda video, stringo le viti del dissipatore e tutto torna a funzionare.

    P.P.S.: gli apple…gran belle macchine quando funzionano, per il resto, viva i compatibili, proprio perchè molti pezzi sono sostituibili con altri.

    • GuidoRubino il 6 Febbraio 2007 alle 16:00
    • Rispondi

    Grazie a tutti per le belle parole 🙂
    Sì, l’hanno controllato ed è proprio la scheda madre. Avevo fatto già da me la prova con un monitor esterno per escludere problemi di monitor. Che po i se pure fosse stato il monitor non è che me la sarei cavata tanto meglio. Anzi.
    Botte no, non ne ha preso. Il difetto si è manifestato all’improvviso ad un riavvio del computer che, da lì, non si è più riavuto.
    Niente Apple quindi, caro Mauro. Francamente il comportamento che hanno avuto all’assistenza non mi è piaciuto molto. Non ce l’ho certo con le persone, che sono degli amici, ma anche loro non possono che adeguarsi alle direttive di Apple e, francamente, con tutti quei soldi che si son presi potrebbero curare un po’ di più la clientela.
    Evidentemente non ne hanno bisogno. Per quanto mi riguarda venderanno qualche computer in meno…
    Grazie anche a Daniele. E’ vero, i Dell non sono male, ma un po’ l’urgenza e un po’ il fatto di avere il Saturn vicino casa…

    Almeno lì con 12 euro sopra mi hanno dato pure l’estensione della garanzia a 4 anni. Ho 15 giorni per decidere se il colore del computer mi piace o meno e 60 di copertura anche se mi scivola dalle mani.
    Apple care, per la cronaca, costa qualche centinaio d’euro….

    • andrea il 17 Luglio 2007 alle 02:04
    • Rispondi

    ho acquistato un ipod video 30gb a dicembre 2005.
    si è rotto a luglio 2006.
    sostituito ad agosto 2006, ha cessato di esistere a marzo 2007.
    7 mesi di durata media degli apparecchi.. mai caduto.. mai neanche scosso.. mai un graffio… e:
    1) APPLE si rifiuta di passarlo in garanzia perchè loro coprono 12 mesi dalla data di acquisto ed eventualmente 6 mesi dalla sostituzione.
    2)Il negoziante si rifiuta di sborsare la riparazione (che poi si tratta di sostituzione.. perchè ne rimandano uno ex-rotto riparato indietro..) a causa della sostituzione (l’apparecchio è stato sostituito, quindi non è piu competenza nostra, in quanto non si tratta piu della macchina acquistata qui da noi)
    ora… mi chiedo… è normale che un player mp3 pagato 330 euro non venga garantito per 24 mesi come da legge?
    la MELA BACATA ha perso un altro cliente…
    una sola cosa rimpiango.. DI NON AVER ATTESO UN MESE IN PIU PER COMPRARE LO ZEN.. CHE A QUANTO PARE NON HA I DIFETTI DI CASA APPLE…. E COSTA MOLTO MENO..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Checkbox GDPR is required

*

I agree

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.